Esa ImpiantiIMPIANTI

L'energia giusta per casa tua

L'efficienza, il risparmio, il comfort e il rispetto per l'ambiente

L'energia giusta per casa tua

L'efficienza, il risparmio, il comfort e il rispetto per l'ambiente

L'energia giusta per casa tua

L'efficienza, il risparmio, il comfort e il rispetto per l'ambiente

L'energia giusta per casa tua

L'efficienza, il risparmio, il comfort e il rispetto per l'ambiente

L'energia giusta per casa tua

L'efficienza, il risparmio, il comfort e il rispetto per l'ambiente



Detrazioni ed incentivi fiscali

Gli interventi di efficientamento energetico beneficiano di importanti benefici fiscali:

  • Detrazione del 65% per le spese sostenute a favore di persone fisiche, esercenti, contribuenti con reddito d'impresa, professionisti, enti pubblici e privati che non svolgano attività commerciale. E' utilizzabile per l'installazione di Impianti solari termici e pompe di calore.

  • Detrazione del 50% per le spese sostenute. E' utilizzabile per l'installazione di generatori a biomassa e impianti fotovoltaici.

  • Conto termico: Incentivazione della produzione di energia termica da impianti a fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni. Il contributo è versato direttamente sul conto corrente.

  • Autoconsumo: negli impianti FTV è la quantità di energia elettrica prodotta dal proprio impianto con riduzione del costo della bolletta.

  • Tariffa onnicomprensiva: è l'erogazione da parte del Gestore Servizi Energetici (GSE) di un incentivo proporzionato alla quantità dell'energia elettrica prodotta. E' utilizzabile per impianti mini eolici.

Scadenze degli incentivi
Per gli interventi su parti comuni di edifici condominiali o che interessino tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio, la detrazione è pari al 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 30 giugno 2015; al 50% per le spese sostenute dal 1º luglio 2015 al 30 giugno 2016.

In generale, la detrazione riguarda le spese sostenute, e rimaste a carico del contribuente (per es. non incentivati dal Comune) per:

  • interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti, che ottengono un valore limite di fabbisogno di energia primaria annuo per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20% rispetto ai valori riportati in un’apposita tabella (i parametri cui far riferimento sono quelli definiti con decreto del ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008, così come modificato dal decreto 26 gennaio 2010). Il valore massimo della detrazione è pari a 100.000 euro;

  • interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari, riguardanti strutture opache verticali, strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), finestre comprensive di infissi, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 euro;

  • l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università. Il valore massimo della detrazione è di 60.000 euro;

  • interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione. Valore massimo del sistema è 30.000 euro;

  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici a bassa entalpia, con un limite massimo della detrazione pari a 30.000 euro;

  • interventi di sostituzione di scaldaacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria, con un limite massimo della detrazione pari a 30.000 euro.